Data Annullata – ALAMEDA – 19/03/2014

Unplugged in Monti è spiacente di comunicare che per motivi indipendenti dalla nostra volontà ma legati solo ed esclusivamente a cambi di programma, quanto meno discutibili, decisi all’ultimissimo minuto dalla band e dal booking che ne cura il resto del tour europeo la data italiana degli ALAMEDA prevista ad UnpluggedInMonti per mercoledì 19 marzo è ANNULLATA.

Gli ALAMEDA prendono vita a Portland ennesimo frutto dello storico sodalizio artistico tra il cantante/chitarrista Stirling Myles e la violoncellista Jessie Dettwiler.

Con Dylan, Donovan e Patsy Cline come numi tutelari Myles, chiusa l’esperienza post-rock Strangers Die Every Day (nei quali militava insieme proprio alla Dettwiler), imbraccia una chitarra abbandona composizioni strumentali, esecuzioni potenti e si immerge in sonorità morbide dando personalmente voce a proprie composizioni.

Il nuovo processo di songwriting prende definitivamente vita nel primo album auto-prodotto a nome ALAMEDA dal titolo “Seasons/Specters”.
Al disco collaborano diversi musicisti locali che poi finiranno in pianta stabile in formazione. Oltre alla coppia Myles/Dettwiler negli ALAMEDA confluiscono la clarinettista Jennifer Woodall, Tim Grimes alla chitarra, Barra Brown alla batteria.

Il successivo “Procession” mette ulteriormente a fuoco le abilità compositive di Myles. I brani si arricchiscono di arrangiamenti, il suono diventa orchestrale: Il primo disco era il grande punto di partenza, ma ora ho l’impressione che le mie canzoni siano più realizzate, più vicine a toni distorti. Ho sempre amato distorsioni e dissonanze.

Buddismo (più di una passione per Myles), meditazione, dialogo, comunità questi i temi portanti di “Procession”.
Registrato da Skyler Norwood ai Miracle Lake Studios gli ALAMEDA, anche in questo caso, aprono le porte dello studio di registrazione ad amici e colleghi. L’approccio collaborativo ancora una volta diventa tratto distintivo della loro musica, la formazione per l’occasione accoglie Nate Crockett (violinista degli Horse Feathers), Dan Pisarcik, Dan Hunt (batterista Ages And Ages).

Questo disco è decisamente ‘community oriented’, ci puoi sentire dentro l’entusiasmo di ogni musicista che ne ha preso parte…

Atmosfere introspettive, malinconica chamber music, gli ALAMEDA è l’orchestra folk-pop della quale innamorarsi fin dal primo ascolto.