Full Album Streaming: MONNONE ALONE – TOGETHER AT LAST

Come bassista e co-autore nei The Lucksmiths, Mark Monnone è stato florido compositore di brani memorabili. Dallo scioglimento della band australiana nel 2009, Monnone ha affinato il suo songwriting ed è riemerso cantando storie di romanticismo urbano e di disavventura. Il singolo di debutto come MONNONE ALONE è stata una rivelazione.

MONNONNE ALONE si esibirà ad Unplugged In Monti Summer Edition giovedì 27 giugno all’interno di Pigneto Spazio Aperto

Ascolta il primo disco di MONNONE ALONE dal titolo “Together At Last” distribuito in Italia dalla We Were Never Being Bored.

La prima volta che Mark Monnone parlò del suo nuovo progetto MONNONE ALONE disse una cosa che da allora è difficile non pensare ogni volta che ascoltiamo le canzoni contenute nel suo primo disco: we like to keep it loose and pretty open to spontaneity.

Ed è proprio così: c’è una naturalezza, una felice naturalezza, nel modo in cui le melodie scorrono, quel suono che sembra essere lì da sempre, basta soltanto coglierlo, basta soltanto goderselo. Il primo paragone che viene in mente è quello con gli scozzesi Pastels: una sfumatura più aspra tra le righe di una scrittura a prima vista dolce e limpida, una musica che si srotola e trova il giusto equilibrio tra sensibilità e asciuttezza.

Del resto Mark Monnone proviene da una band altrettanto leggendaria: quella degli australiani Lucksmiths, nome fondamentale per il piccolo pantheon dell’indiepop. Il progetto MONNONE ALONE si apre a nuove direzioni (qualcuno potrebbe suggerire più vicine a certe influenze Flying Nun), e dentro il debutto “Together At Last” si ritrovano vecchi amici e si incontrano nuovi compagni di strada. Il disco è stato registrato per metà a Melbourne e per metà a New York, insieme a Gary Olson (Ladybug Transistor) e Gus Franklin (Architecture in Helsinki), e vede la collaborazione, fra gli altri, di Hamish Kilgour (Clean), Amy Linton (Aislers Set) e James Ausfahrt (Love Is All).