HOWE GELB – 09/04/2019 @ Auditorium Spin Time Labs

Il leader e voce dei Giant Sand torna a Roma ospite di Unplugged In Monti per presentare “Gathered” il suo nuovo lavoro solista in uscita il prossimo 8 Marzo 2019 su Fire Records.

A tre anni di distanza dal precedente, “Gathered” vede la collaborazione in studio di numerosi artisti, tra i quali: Gabriel Naim Amor, Fernando Vacas, Juan Panki, The Lost Brothers, Anna Karina, JB Meijers, Kira Skov e non ultima la figlia di Gelb, Talula.

Howe Gelb è già dai primi anni ’80 uno dei protagonisti della scena alternativa statunitense, e con i suoi dischi pubblicati da solista e come Giant Sand una delle maggiori influenze della riscoperta di country e folk, e apripista per artisti del calibro di Wilco, Calexico, Grandaddy ed M. Ward. Del 1983 la prima autoproduzione a nome Howe Gelb (lo splendido ‘Incidental Music), e del 1985 il mitico esordio dei Giant Sand con ‘Valley of Rain’. Gelb con la sua voce potente e la riscoperta dei dettami blues ha costruito il suono country alternativo tanto caro oggi alla scena indie inglese e statunitense. L’americana parte da qui, grazie agli esordi di artisti del livello dei Giant Sand di Howe Gelb, e dei Violent Femmes.

Howe Gelb non ama stare fermo, e negli ultimi trenta anni ha pubblicato decine e decine di dischi (siamo su livelli invidiabili, due l’anno) divisi tra il suo progetto solista, i Giant Sand, gli Arizona Amp, e gli OP8.

L’ultimo album dei Giant Sand (ribatezzati per l’occasione Giant Giant Sand grazie alla formazione composta da dodici elementi) è ‘Tucson’, rock opera dedicata alla città dell’Arizona in cui Howe Gelb è cresciuto. Il disco ha avuto un grande successo riportando in auge la band e la figura di Howe Gelb, che l’anno scorso ha pubblicato il suo ultimo lavoro solista ‘Dust Bowl’.

Howe sta dividendo la sua carriera live tra i Giant Sand, nella versione allargata a dodici elementi dei Giant Giant Sand, e le sue esibizioni soliste dove si accompagna solo con chitarra o pianoforte.