JAYE BARTELL – 19/02/2018 @ BlackMarket

Ti ricordiamo che per questo live è necessario prenotare via mail. Posti limitati (solo 50).

PRENOTAZIONI APERTE

Per prenotare posti in sala scrivi QUI: eventi@indieforbunnies.com

Reduce dai tour americani con Angel Olsen, Kevin Morby e Riley Walker, arriva per la prima volta in Italia Jaye Bartell, talentuoso songwriter di Brooklyn, già autore di due dischi su Sinderlyn (Sleigh Bells, Cymbals Eat Guitars).

Originario del Massachusetts, Jaye Bartell ha iniziato la sua carriera musicale dopo essersi trasferito ad Asheville, NC nei primi anni del 2000. In questo periodo ha iniziato anche la sua attività di scrittore, tra poesie, reading e collaborazioni con varie riveste.

Dopo essersi trasferito a Buffalo, New York, nel 2006, Bartell si è unito con il collettivo di House Press e ha pubblicato il suo primo disco, Feeling Better, Pilgrim, utilizzando registrazioni dal vivo di suoni naturali (vento, carillon, traffico, cinguettio degli uccelli) e loop manipolati, incentrati sulla voce.

Al ritorno ad Asheville nel 2009, Bartell ha pubblicato il suo secondo disco, The Dog’s Dinner, che ha segnato l’inizio della collaborazione con il chitarrista Shane Parish degli Ahleuchatistas ed gli artisti Ursula Gullow e Nathanael Roney.

Il 2012 e 2013 hanno visto l’uscita di Elation, un EP registrato con J Seger, e Loyalty, album registrato con con Parish, Seger ed Emily Easterly, seguito da un tour nel Regno Unito.

Recentemente, Jaye Bartell si è trasferito a Brooklyn, NY ed ha collaborato con Spalding Gray e Eileen Myles, artisti che hanno influenzato il suo ultimo album, Light Enough.

Bartell si fa notare per una scrittura asciutta, supportata da testi taglienti, e una voce particolare, cavernosa e a tratti indolente, che ricorda Bill Callahan/Smog, Calvin Johnson o certe cose dei Magnetic Fields.