LEE RANALDO performing “Songs & Stories” – 11/02/2019 @ Chiesa Valdese | CHURCH SESSIONS

PREVENDITE ATTIVE, COMPRA QUI I BIGLIETTI : https://bit.ly/2s6RLXm

IMPORTANTE
L’acquisto dei biglietti presso il BlackMarket Hall di Via Ciancaleoni 31 sarà possibile solo in contanti (no bancomat, no carta di credito) e SOLAMENTE IN QUESTI GIORNI/ORARI: GIOVEDI’, VENERDI’, SABATO dalle ore 18 alle ore 22.

Per info: info@unpluggedinmonti.com

COSTO BIGLIETTO:
€ 22 + d.p. prevendita (prevendita)
€ 22 al Blackmarket Hall, Via dè Ciancaleoni 31, Roma
€ 26 in cassa la sera del live

La Chiesa Valdese di Via IV Novembre è una location A POSTI UNICI NON NUMERATI.
Per questa data è altamente consigliato l’acquisto biglietti in Prevendita.

Una serata intima con LEE RANALDO, che eseguirà canzoni dai suoi album più recenti, sia in elettrico che in acustico, presenterà filmati inediti e racconterà storie e aneddoti sulla sua gioventù a New York, sugli anni passati con i Sonic Youth e altro ancora, offrendosi alle domande del pubblico in un Q&A moderato dalla giornalista musicale Chiara Colli ( Zero Roma ). Un’occasione unica per ampliare e rendere più profonda l’esperienza del concerto, avvicinando ulteriormente artista e ascoltatori.

Tra tutti i componenti dei Sonic Youth, LEE RANALDO è forse quello che ha intrapreso ultimamente il percorso più personale e legato al versante “popular” che non a quello dell’avanguardia e delle sperimentazioni.

Partendo dall’incontro con Glenn Branca e in seguito con Thurston Moore e Kim Gordon, parallelamente al lavoro imponente e storico con i Sonic Youth, RANALDO ha dato vita ad un interessante cammino solista: dallo studio sulla chitarra, reminiscente del sound della gioventù sonica, di From Here To Eternity, Amarillo Ramp e Scriptures Of The Golden Eternity, passando dallo spoken word di Dirty Windows per arrivare dopo la pausa dei Sonic Youth al indierock tout court e legato alla forma canzone di “Between The Times And The Tides” e di “Last Night On Earth “(quest’ultimo insieme alla band The Dust, comprensiva di Steve Shelley, Alan Licht e Tim Luntzel).