Maximilian Hecker – 07/12/2012

 

Melancholy pop hymsn. Poche e semplici parole che descrivono alla perfezione la musica di MAXIMILIAN HECKER.

Inguaribile romantico classe ’77, MAXIMILIAN HECKER è senza dubbio considerato tra i più raffinati compositori di etereo pop e dream music degli anni ’00. Spesso paragonato, in alcuni casi senza esagerazioni, a mostri sacri come Radiohead, Air, Sigur Rós, Tom Baxter, Nick Drake, il cantautore tedesco ha alle spalle una lunga carriera, segnata fin dagli esordi da un tocco personale e un talento compositivo assolutamente fuori dal comune.

Trasferitosi a Berlino sul finire dei ’90, da subito HECKER finisce assorbito dalla scena artistica e musicale della città. Inizia a suonare per strada, compone demo, realizza nel giro pochi mesi il primo “Infinite Love Songs” , disco sorprendente per l’intensità che riversava in splendide pop songs dai sapori decisamente dolci e sognanti. Il New York Times lo segnala come migliore uscita dell’anno, il nome di MAXIMILIAN comincia ad emergere dal sottobosco indipendente.

Il 2003 è l’anno di “Rose”, dai più considerato il miglior album del nostro. E’ questo disco infatti a consacrare la fama di HECKER, artista in grado di incontrare i gusti degli ascoltatori più disparati: dalle adolescenti e gli appassionati di musica ‘indie’ fino alle lettrici di Marie-Claire e ai dirigenti della Siemens che utilizzeranno uno dei suoi pezzi per la loro festa di Natale. MAXIMILIAN inizia a prendere maggiore confidenza con il palco, grazie ai tour in tutta Europa con Lloyd Cole e Walkabouts e ai numerosi festival a cui parteciperà (Pukkelpop in Belgio e La Route Du Rock su tutti).

I successivi dischi (ben 4 dal 2005 al 2010) anche se non raggiungono le eccellenti vette compositive di “Rose” sono tutti validi esempi del ‘maximilian hecker sound’ e inaspettatamente spalancano al songwriter le porte del mercato asiatico dove diventerà nel giro di pochi mesi tra gli artisti europei più apprezzati. Struggenti ballate malinconiche, melodie sognanti, grandi dosi di romanticismo, il compositore non teme la ripetitività e riesce sempre e comunque nella difficile impresa di emozionare l’ascoltatore.

Raggiunto il traguardo dei 10 anni di carriera MAXIMILIAN HECKER torna in questi mesi sulle scene con ben 2 ‘release’: il nuovo disco “Mirage Of Bliss” e la toccante autobiografia “The Rise and Fall of Maximilian Hecker” libro accolto in patria come autentico best-seller.

Maximilian Hecker Official Website
Maximilian Hecker su Facebook

Maximilian Hecker – The Whereabouts Of Love

Maximilian Hecker – Infinite Love Songs

Maximilian Hecker – Polyester