UnpluggedInMonti @ PIGNETO SPAZIO APERTO: JOE MCKEE + MATT LONGO (opening act) 15/07/2013

Terza ultima incursione estiva di UnpluggedInMonti a Pigneto.

Dopo i concerti del 17 (Nordgarden) e 27 giugno (Monnone Alone + Gary Olson), live di NORDGARDEN, chiudiamo con un altro appuntamento live la nostra apparizione all’interno della programma della seconda edizione di Pigneto Spazio Aperto rassegna di eventi live che si terrà dal 6 giugno al 10 agosto al Parco del Torrione Prenestino, in un villaggio di 6000 mq in Via Ettore Fieramosca n°20.

Sul palco questa volta due talentuosi cantautori folk: JOE MCKEE e MATT LONGO.

Per la data in questione non sarà necessaria la prenotazione e non ci saranno limitazioni di posto per assistere al live

A breve maggiori info e dettagli sulla data

“Burning Boy” is An absorbing and accomplished debut ★★★★ The Australian

A near masterpiece ★★★★ Rolling Stone Australia

JOE MCKEE è un cantautore nato a Londra ma cresciuto, fin dall’età di 5 anni, in Australia.
Chitarrista autodidatta fonda poco più che ventenne gli acclamati Snowman, progetto musicale che condivide con gli amici e musicisti Andy Citawarman, Ross DiBlasio e Olga Hermanniusson.
Tre i dischi della band dal 2006 al 2011 tutte per la Dot Dash, label per la quale verrà dato alle stampe anche “Absence” album che segna la fine del gruppo.

Chiusa la parentesi Snowman MCKEE decide di interrompere momentaneamente la sua esperienza di musicista e compositore abbandonando chitarra e penna. Da questo periodo di riposo forzato prendono vita le canzoni di “Burning Boy” primo album solista del cantautore inglese.

…è l’ipnosi la tecnica fondamentale di “Burning Boy”, il modo in cui il suono delle ossessioni di McKee – sia questo il rivoltarsi metallico della sua chitarra, o il coro inquietante e onnipresente d’archi, non si sa se voce della coscienza o del subconscio – si amplifica e si fa coincidente col proprio, in un terribile e bellissimo esperimento di dominazione, o di clonazione.
Svegliarsi o no, qui, è scelta consapevole e deliberata – o almeno così sembra, se non credete alla magia.
Lorenzo Righetto – Recensione “Burning Boy” su OndaRock

Ad aprire il live di JOE MCKEE toccherà a MATT LONGO cantante newyorkese che lo scorso anno incantò il pubblico italiano con la sua voce e che quest’anno torna con pezzi nuovi che finiranno in un nuovo album in uscita a inizio estate.

MATT LONGO is making some of the best symphonic folk that I’ve heard from a completely independent artist – Neon Waves