WES TIREY + LOVE THE UNICORN – 14/01/2014

Le prenotazioni per questo live sono aperte

Per prenotare posti in sala contattaci qui: eventi@indieforbunnies.com . Posti limitati.

Chitarrista dall’età di quattordici anni, compositore da sedici, WES TIREY inizia a farsi le ossa dal vivo nei locali della sua Daytona, Ohio, partecipando a diverse ‘open-mic’ night, serate che da sempre, soprattutto negli States, offrono l’occasione ai giovani artisti di vivere le prime emozioni live.

Terminata anche l’esperienza all’interno di una band (prima I Wes Tirey and The Easy Hearts e poi i The Bull And The Bear) WES decide definitivamente di intraprendere un percorso solista che lo porterà nel giro di pochi mesi ad aprire i concerti di mostri sacri come The Avett Brothers e Josh Ritter.

Il grande cambiamento nella vita del giovane cantautore giunge però con il trasferimento dalla minuscola Daytona alla decisamente più ‘viva’ Asheville, North Carolina. Qui WES torna in contatto con le sue ‘southern roots’, respira a pieni polmoni la creatività, l’energia, la vita di una scena musicale in grande fermento, si dedica appieno all’Arte e le lettere (diventa docente di filosofia) passioni che lo accompagnano, oltre alla musica, da sempre.

Per il talentuoso songwriter cresciuto a pane e Townes Van Zandt e Leonard Cohen Asheville diventa l’ambiente ideale per dedicarsi appieno alla composizione.

Nel febbraio del 2013 arriva il debutto con il sorprendete “I Stood Among Trees” EP composto da 5 gioielli acustici con il quale WES TIREY inizia ad occupare stabilmente le pagine di siti e blog d’oltreoceano specializzati in musica folk. Indicato come tra i più interessanti giovani songwriter americani il ragazzo replica pochi mesi dopo sfornando un secondo mini-album dal titolo “False Idols”, 3 brani di un affascinante semplicità e fragilità registrate su un registratore a cassette Panasonic RQ2102 nel suo appartamento a Black Mountain (North Carolina).

Abbandonate le quattro mura del suo ‘home-studio’ WES TIREY è ora pronto a imbarcarsi in una serie di concerti che lo porteranno prima in Italia ( inizio 2014) e poi in giro per gli States (estate 2014).

LOVE THE UNICORN è un progetto nato a Saragozza davanti ad un piatto di tapas. E’ a Roma che lentamente prende forma. Insieme autoproducono “Back to ’98″, un EP di 3 brani ben recensito dalle webzine di tutta Italia.

Dopo un breve tour e date opening act di band internazionali il gruppo registra “Sports” uscito a Marzo per We Were Never Being Boring e quattro mesi dopo per Dufflecoat Records. Il disco, fatto di chitarre minimali e synth eleganti, rappresenta al meglio la dimensione della band che racconta il proprio periodo di gioventù fatto di amore, benessere e sport.

synth e chitarre invece si completano creando un dream pop che rimanda ai batticuore estivi che durano il tempo di farsi un’utlima doccia prima di tornare a casa dopo una vacanza da telefilm. Il suono risulta fresco, easy, una dichiarazione d’intenti che parte già dall’immagine della copertina.ROCKIT